La squadra di Dergano e Bovisa

Garibaldina corsara a Bollate!

Giornata:23^ giornata
Data:24/04/2022
Gara: Bollatese – Garibaldina

Formazione: Scotti – Monti, Franchini (Barile), Profeta, Bulciaghi – Mazzone, Cicolella, Cominetti (Lorusso), Galasso (Rossetti) – Sessa (Unida), Lamacchia (Goglio).

Cronaca della partita

Dovevamo vincere per per iniziare bene la settimana che ci vedrà impegnati ancora giovedì alle 17,30 per lo “storico” incontro valevole per l’accesso alla finale di Coppa Lombardia, e abbiamo vinto.

La Bollatese, terzultima in classifica aveva assoluto bisogno dei 3 punti per sperare di salvarsi e la Garibaldina dei 3 punti per mettere la giusta distanza di sicurezza tra noi e loro, pertanto la partita è tesa e nervosa.

Le prime occasioni sono a favore della Gari che tra l’ottavo e il nono minuto crea 2 opportunità, la prima capita sulla testa di Profeta che però il portiere para e la seconda a Sessa che in scivolata non inquadra la porta dopo una bella azione di Galasso sulla destra. Ancora Sessa protagonista al 16′ con una punizione alta di poco. Poi, al 22′, la doccia fredda. Nasce da una rimessa laterale contestata, palla in area respinta di testa ma centralmente da Bulciaghi, la palla finisce al capitano della Bollatese che tira una palla spiovente che finisce appena sotto la traversa sorprendendo il nostro Scotti. Al minuto successivo è Galasso a tirare e impegnare il portiere che para. La Bollatese nei minuti successivi crea ancora 2 pericoli ma non concretizza, mentre invece al minuto 34 la Gari pareggia a seguito di un calcio d’angolo ben battuto da Mazzone e incocciato di testa da Cicolella. Al 40′ il capolavoro di Cominetti che per il suo compleanno si regala un gol alla Insigne o alla Del Piero con “pall’aggiro” che finisce all’incrocio dei pali. Auguri. Ma 2 minuti dopo altra doccia freddina, il 7, spalle alla porta, controlla una palla respinta dalla nostra difesa fuori area, improvvisamente si gira e sorprende ancora una volta il nostro Scotti incrociando sul palo lontano. A questo punto sorge il dubbio che possa venire fuori una partita come quella dell’andata finita per chi non si ricorda 4 a 3 per la Bollatese, ma per fortuna finisce il tempo.

Riordinate le idee si ritorna in campo e il più attivo sembra Lamacchia che infatti al 6′ impegna il portiere in una difficile deviazione in angolo e 2 minuti dopo pressando l’avversario riesce a segnare il suo personale gol dopo ben 217 giorni.

La Bollatese resta anche in 10 per l’espulsione per proteste del capitano, la partita sembra incanalarsi nel verso giusto per la Gari, nonostante una Bollatese mai doma, ma le occasioni che ci capitano non vengono più sfruttate dai nostri.

Evidenti sono le occasioni mancate da Rossetti che colpisce di tacco mandando fuori una ghiotta opportunità e al 35′ Unida che non sfrutta, tirando alto a porta vuota, la palla mal controllata dal portiere avversario.

Nel finale una mischia nella nostra area mette a rischio la vittoria, che però si concretizza al 96′ al fischio finale da parte del direttore di gara.

Ed ora, possiamo farlo, testa alla partita di giovedì.

Articolo di Pierangelo Arioli

Share the Post:
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin

Related Posts